Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XV n° 46
lunedì 12 novembre 2018, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
IN EVIDENZA
BARI - Bari, un altro tris, Luigi De Laurentiis: "Questo stadio mi emoziona, ho sentito mio padre a fine partita ed era felice"
30.09.2018 20:29 di Napoli Magazine Fonte: Repubblica

Tra il Bari e le sue avversarie in D ci sono sempre tre gol di differenza. Una regola applicata per la terza volta di fila, senza neppure strafare, anche contro la Cittanovese, squadra calabrese che sino a cinque anni fa militava in Prima Categoria .Pur privi di Floriano e Brienza, i biancorossi hanno consolidato il primato solitario in classifica a punteggio pieno (nove punti in tre gare), con due punti di vantaggio su Gela e Locri. Mezz’ora alla camomilla, forse lo strascico della fastidiosa sconfitta di Coppa Italia contro il Bitonto, poi la solita sagra del gol . Sino al rigore trasformato da Simeri e concesso per un tocco con il braccio di Ansalone, la Cittanovese aveva arginato con molta applicazione l’attacco barese, mai pericoloso sino all’episodio che ha sbloccato la gara.
 

E’ stato come fare saltare il tappo dello champagne, perché di seguito sono venute fuori tutte le bollicine a disposizione del tecnico Cornacchini. Nella ripresa, nel giro del minuto tra l’8 e il 9’, il Bari ha sprigionato tutte le sue potenzialità, centrando il bersaglio due volte col testa di Di Cesare e con il destro di Neglia, al terzo gol in due gare al San Nicola. Sul tre a zero, la partita è di fatto finta con quaranta minuti d'anticipo,  con la Cittanovese che ha perso quella sana incoscienza che aveva contraddistinto il suo inizio di gara e il Bari che ci ha preso gusto a costruire azioni da gol. Poca adrenalina al San Nicola, dove anche stavolta si è andati oltre il tetto delle diecimila presenze, ma un pomeriggio all’insegna della tranquillità e della festa. Vi hanno preso parte anche i tifosi calabresi, ai quali è andato forse l’applauso più caloroso della giornata, quando su uno striscione biancorosso esposto nel loro settore hanno augurato al Bari un veloce ritorno in A.
 

Il primo passo per una pronta risalita è la vetta del girone I della serie D a punteggio pieno, con nove punti, dieci gol all’attivo e uno al passivo in tre gare. Un po’ come la Juventus in A, ma del resto un po’ tutti gli addetti ai lavori lo avevano previsto. Domenica prossima trasferta a Barcellona Pozzo di Gotto sul campo dell’Igea Virtus.

"Mi sono molto divertito in questo avvio di campionato. E' emozionante vedere cantare il nostro inno da tutto lo stadio. Il Bari finora ha emozionato. Il bilancio è positivo. Lo stadio è in piedi. Cercheremo in questi mesi di costruire un percorso preciso": questo il commento del presidente del Bari, Luigi De Laurentiis. Facendo il punto sulla fase iniziale del nuovo club ha detto: "Abbiamo i nostri canali di comunicazione a terra. Siamo partiti last minute: un gruppo deve trovare bene la quadra. Cornacchini sta lavorando bene, tutti sono concentrati nel trovare un gioco di squadra importante. La sconfitta in coppa con il Bitonto? Mi è dispiaciuto perdere. Ci sta, una squadra non può essere pronta ogni partita, ma abbiamo anche avuto sfortuna".

Infine, una considerazione sulla Bari città sportiva: "La piazza è calda, rappresenta il calore del Sud. C'è una grande generosità. E' una bella eccellenza. Mio padre (vicepresidente onorario del club e patron del Napoli, ndr)? L'ho sentito a fine primo tempo e a fine partita. Era molto contento", ha concluso Luigi De Laurentiis.

Loading...
ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in