Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 8
sabato 22 febbraio 2020, ore
IN PRIMO PIANO
VIDEO CHAMPIONS - Liverpool, Klopp: "Vogliamo vincere, Ancelotti non ha bisogno dei miei consigli, sarà una gara difficile, il ritiro? Non ci chiedono mai di farlo", Robertson: "Possiamo battere anche il Napoli"
26.11.2019 15:05 di Napoli Magazine

LIVERPOOL - Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions contro il Napoli. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “Matip? Questa settimana è molto importante, dobbiamo vedere quanto è guarito e prenderemo una decisione, non possiamo agire con troppa premura. Non pensiamo al calendario, ora ci concentriamo sulla partita contro il Napoli. E’ molto importante vincere domani, sarebbe gravissimo dare per scontata la vittoria, sia noi che il Napoli abbiamo lo stesso obiettivo. Non pensiamo ad altro ma solo alla partita contro il Napoli e basta. Cercheremo di vincere domani, ovviamente, sarebbe una vittoria importante per noi per vari motivi. Contro il Napoli è molto difficile. Sappiamo che stanno succedendo tante cose, ma è un avversario pericolosissimo, hanno vinto contro di noi, l’hanno scorso contro il Napoli abbiamo giocato male, quest’anno abbiamo giocato bene ma hanno vinto lo stesso. Per la preparazione fisica dobbiamo adeguarci alle condizioni dei calciatori. La prossima partita è sempre la più importante. Facciamo tutto negli allenamenti ma senza esagerare, perché gli impegni sono tanti. Assenza di Insigne? Che Napoli mi aspetto? Un consiglio ad Ancelotti? Insigne a quanto pare non gioca, ma saranno forti e carichi per una serie di motivi. E’ un’ottima squadra. Non ho idea dei motivi di quanto successo, ho letto un po’ di cose, ma ora loro non sono in Italia ma a Liverpool in un’altra competizione, magari si sentono sollevati, liberi di giocare un’altra partita. Chi giocherà al posto di Insigne è forte. Ancelotti non ha bisogno dei miei consigli, spero di parlare con lui prima e dopo la partita ma mai mi permetterei di dirgli cosa fare. Se avrei accettato un ritiro imposto? Non c’è niente da dire, la struttura della proprietà è diversa qui in Inghilterra, qui non ci chiedono mai di fare queste cose. L’ho fatto col Mainz, ma tanto tempo fa, i tempi cambiano, non ho idea di quello che sia successo. Se per noi è buono che il Napoli abbia questi problemi interni? Noi ci aspettiamo che saranno più forti e più carichi. Di quello che è successo non mi sono fatto un’idea, se fossi un giocatore del Napoli cercherei di riunire il gruppo e di lottare contro tutto quello che sta succedendo. Ancelotti ha grandissima esperienza, è abituato a gestire queste situazioni difficili. Sarà un posto diverso, uno stadio diverso, noi siamo molto ambiziosi, vogliamo andare più lontano possibile, vogliamo vincere, tutte le squadre possono vincere una partita, dobbiamo essere concentrati, loro hanno molta esperienza, hanno ottimi giocatori, sono veloci, sarà una partita difficilissima per noi. Entrambi saremo concentrati sulla partita. Non mi è permesso scommettere, non ho la minima idea sulle scommesse, non ci capisco niente, una vittoria mi farebbe piacere, abbiamo 95minuti per ottenere il risultato”.

 

 

Andrew Robertson, difensore e capitano del Liverpool, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions contro il Napoli. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “La caviglia è migliorata, mi fa un po’ male, ma stiamo giocando bene anche se tutti abbiamo qualche acciacco, mi sento bene, spero di continuare così. E’ importante non subire reti, in questo modo aiutiamo gli attaccanti, dobbiamo ritrovare quella difesa lì, ci proviamo domani. Siamo presenti in tutte le competizioni, riusciamo a vincere tante partite. La situazione la creiamo noi vincendo le partite, dobbiamo guardare le cose positive, faremo scendere in campo due gruppi di giocatori. Dobbiamo essere contenti di avere tutte queste partite da giocare. Andiamo dai fisioterapisti, facciamo riscaldamenti per fare allenamenti, a volte non abbiamo tempo per riposarci, ma per me va benissimo e poi durante la partita sono a posto. A volte qualcuno deve dire ‘calmati un po’ Andy’. Sono pagato per giocare le partite di calcio, per allenarmi, non voglio perdermi niente, la pensiamo tutti così. Non ho paura di giocare. Abbiamo ottimi giocatori nel gruppo, chi scende in campo può giocare bene. Non voglio perdere le partite, mi piace tantissimo giocare a pallone, soprattutto le partite importanti. Gara col Salisburgo? Se vinciamo domani le cose potrebbero cambiare, penso che se vinciamo domani passiamo il turno, ma resta comunque poi un’altra gara da giocare. Se il mister può permettersi il lusso di portarsi in Austria altri giocatori meglio per lui, dipende da quello che riusciremo a fare contro il Napoli. Che Napoli mi aspetto? Ho letto poco su quello che è successo a Napoli, qualcosa ho saputo, ma hanno un lavoro da fare, devono cercare di qualificarsi e vincendo domani sarebbe un passo importante per passare il turno, il resto se lo dimenticheranno, cercheranno di vincere, l’anno scorso li abbiamo fermati noi, per loro sarà anche un po’ una rivincita. Ancelotti è un ottimo allenatore, tatticamente sono molto preparati, hanno ottimi giocatori, ma noi possiamo creare problemi per qualsiasi squadra, se diamo il 100% possiamo vincere contro qualsiasi avversario compreso il Napoli. Cercheremo di fare una prestazione della quale essere fieri ed orgogliosi. In Premier abbiamo 37 punti, non ci possiamo lamentare, ma il nostro obiettivo è la perfezione. Speriamo di arrivare al nostro livello, dobbiamo evitare di subire gol, avere delle vittorie con più margine”.

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>