Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 23
lunedì 1 giugno 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
IN PRIMO PIANO
IL VERTICE - Taglio stipendi: Aic e Lega alla resa dei conti, oggi l'incontro
30.03.2020 10:44 di Napoli Magazine Fonte: Sport Mediaset

Siamo al giorno del giudizio o alla resa dei conti, in tutti i sensi. Il giudizio è, inevitabilmente, quello che la storia emetterà su questo momento delicato e particolare del calcio mondiale. I conti sono quelli che devono in qualche modo tornare. Nell'incontro in programma oggi tra l'assocalciatori e la Lega Serie A si parlerà di questo, di come e quando ripartire ma, soprattutto, degli attesi e ormai famosi tagli degli stipendi. La Juve, che ha già raggiunto un'intesa privata con la squadra, ha aperto la via. Le altre, in qualche modo, seguiranno la stessa linea. Milan e Inter, ad esempio. I colloqui sono già cominciati e la trattativa non ha molte strade da seguire. Tagliare o morire, più o meno il succo - amaro - del discorso è tutto qui.

 

Il giudizio, i conti e, ovviamente, i numeri. Gli stipendi lordi pesano sulle società di Serie A per 1267 milioni. Se tutti applicassero lo stesso sistema utilizzato dalla Juve (niente soldi da marzo a giugno, in sintesi, anche se poi la questione è un po' più complicata e prevede un rientro di parte della perdinta per i giocatori nella prossima stagione, ndr) il risparmio per i club ammonterebbe a 443 milioni e colmerebbe almeno parzialmente il rosso ipotetico di 700 milioni. Insomma, salverebbe la nave dal naufragio.

 

Perché il punto è tutto qui: il calcio sta vivendo, da anni, al di sopra delle proprie possibilità. Quasi in nessun caso si è accantonato, messo da parte qualcosa per tempi peggiori. E' quindi bastato un mese senza pallone, con relativi introiti mancati, per far saltare il banco. In Italia come altrove. In Serie A come nella ricca Premier o in Liga, dove il Barcellona sta incrociando i guantoni con Messi e compagni per strappare uno "sconto". Non ci sono alternative, non ci sono altre strade, ed è quello che la Lega Serie A farà presente a Damiano Tommasi, fresco tra l'altro di previsione "apocalittica" sul futuro di questo campionato. "Forse dobbiamo prendere atto del fatto che il campionato finisce qui". Forse. Ma da salvare c'è il calcio tutto. Non quello di oggi, quello di domani.

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>