Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 22
lunedì 25 maggio 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
IN PRIMO PIANO
AUDIO KISS KISS - Mario Rui: "Ci alleniamo a casa per esser pronti ad un'eventuale ripartenza, siamo in corsa su tre fronti, sento i compagni in video chiamata, Gattuso è sempre presente, Di Lorenzo è forte, sfida al Barca? Nel calcio tutto è possibile, bisogna fare un sacrificio e restare a casa"
30.04.2020 13:23 di Napoli Magazine

NAPOLI - Mario Rui, terzino del Napoli, ha rilasciato un'intervista a Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Due mesi senza partite? La voglia di ripartire, ricominciare a fare quello che amo è tantissima, è dura ma ci sono cose molto più importanti in questo momento e bisogna fare sacrifici importanti per poter riprendere il prima possibile. Se il calcio può ripartire? Me lo auguro, sarebbe un bene non solo per i calciatori ma per tutto quello che coinvolge il calcio e lo sport, ci sono stante persone che ci vivono e ci guadagnano con lo sport, mi auguro possa partire prima possibile. In questo periodo ci alleniamo ogni giorno con quello che abbiamo a disposizione, tra il balcone di casa e il garage con il programma di lavoro che ci manda ogni giorno lo staff. Cerchiamo di allenarci al massimo per essere pronti per un'eventuale ripartenza. Cerco di fare tanto lavoro aerobico e di forza. Si stava facendo molto bene, levando la partita col Lecce, i risultati erano molto positivi, la squadra stava tornarndo a giocare come aveva abituato la gente, ci stavamo divertendo e penso che si vedesse in campo. Di Lorenzo? Mi aspettavo una sua esplosione, già all'Empoli stava facendo molto bene e i calciatori che dimostrano tanta qualità lì riescono a consolidarsi in piazze più importanti, sapevo che con le sue qualità e l'organico del Napoli poteva venire fuori un giocatore ancora più forte come poi si è rivelato. Manolas e Koulibaly coppia centrali difensivi tra i più forti al mondo? Sicuramente, al di là di loro due che sono fuoriclasse, abbiamo anche Maksimovic e gli altri che sono abbastanza forti, hanno dimostrato sicurezza quando hanno giocato, il Napoli ha un reparto difensivo fortissimo. Feeling tra Napoli e Mario Rui? Ora le cose sono cambiate, all'inizio non siamo partit così bene, poi con la voglia di lavorare, migliorare, dimostrare che ci potevo stare qui, ho dimostrato che posso essere un valore aggiunto e i tifosi mi hanno sempre appoggiato e li ringrazio per questo. Gattuso? Il mister è stato molto bravo nel rapporto che ha creato con la squadra, anche con i mister precedenti il feeling era positivo. Il mister è presente, chiede se ci stiamo allenando, se stiamo mangiando, chiama spesso ma anche per sentire come stanno le famiglie. Se sento qualche compagno più di altri? Ci sentiamo spesso, di solito faccio anche videochiamate con alcuni, è un momento bello della giornata, almeno stiamo insieme tramite il telefono. L'ultima videochiamata due giorni fa con Hysaj ed Insigne. Ci raccontiamo qualcosa e ci facciamo due risate. Futuro roseo? Me lo auguro, il Napoli ha fatto investimenti importanti, i calciatori arrivati hanno dimostrato di avere grandissime qualità, gli altri due stanno facendo bene con le rispettive squadre e spero che quando verranno al Napoli potranno ulteriormente migliorarsi. Siamo ancora sui tre fronti, anche in campionato l'obiettivo è finire più sopra possibile. La semifinale della Coppa sarebbe un altro traguardo importante per pensare alla finale, e poi c'è la Champions, la squadra sta facendo bene. Sappiamo che sarà un partita molto difficile contro il Barcellona, è una delle squadre più forti al mondo ma nel calcio nulla è scontato, tutto è possibile, qualche sorpresa potrebbe accadere. Sento spesso parenti e amici in Portogallo, lì i casi non sono così tanti, non è stato così caotico come qui, ma la gente anche lì sta rispettando molto le regole e spero che anche qui le cose possano davvero tranquillizzarsi. In questo momento che le cose sembrano in miglioramento bisogna fare un sacrificio in più, è vero che si può uscire di casa anche se con qualche restrizione, ma se possiamo evitarlo per qualche altra settimana, sarebbe meglio per aiutare chi combatte per noi, non roviniamo quanto sta facendo di buono la gente che ci sta aiutando".

 

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>