Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 13
domenica 29 marzo 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
IN PRIMO PIANO
L'ANALISI - Napoli, Gattuso: "Bisogna continuare su questa strada, negli ultimi 25 metri serve più veleno, dobbiamo starci con la testa ed essere squadra, sappiamo i rischi corsi"
29.02.2020 23:39 di Napoli Magazine

Rino Gattuso, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a DAZN dopo la vittoria contro il Torino. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Rinnovo di Mertens? Chiedete a Giuntoli ed al presidente, io spero di averlo sempre a disposizione e in forma, tutti i giocatori del Napoli sono forti. Stiamo dando continuità ai risultati, la squadra sta migliorando per come tiene il campo, dobbiamo continuare su questa strada. La squadra mi è piaciuta molto. Non siamo partiti bene, poi abbiamo dominato e sono arrabbiato sul gol preso, mi dà fastidio l'insufficienza negli ultimi 5 minuti, non dobbiamo permetterci questi errori. La nostra è una squadra viva, bella da vedere, dobbiamo continuare così. Avevo tantissma paura per questa partita, avevamo speso tanto e abbiamo giocato con una squadra che poteva metterci in grandissima difficoltà e invece abbiamo giocato molto bene. Abbiamo preso gol al 91', non dobbiamo essere superficiali, dobbiamo stare sul pezzo, c'è pigrizia, si deve essere più cattivi, negli ultimi 25 metri a volte sembrano non andarci con cattiveria agonistica, col veleno, su questo possiamo migliorare. Curo molto la linea difensiva? Ci fa stare meglio, possiamo pizzicare meglio, i calciatori del Torino hanno fatto fatica, erano sempre in fuorigioco, ci dà dei vantaggi, più siamo corti più riusciamo ad essere aggressivi, per questo sto dando priorità alla difesa, per la qualità di questa squadra. Dobbiamo starci con la testa. Mancano quasi tre mesi, le problematiche che abbiamo sono sui rinnovi e altre cose, abbiamo fatto parlare il campo, dobbiamo rispettare il nostro lavoro, essere professionisti e si risolverà tutto. Dobbiamo essere squadra, so quello che abbiamo rischiato, la sa anche la squadra. Quando parlavo di 40 punti da raggiungere credevo fortemente che fosse quello l'obiettivo, la squadra si allenava con tante problematiche, dobbiamo lavorare, credere in quello che si fa, bisogna rispettarsi e poi a fine stagione vedremo quale sarà la strada di ognuno di noi. Ho sbagliato anche io ad un certo punto, volevo a tutti i costi far giocare loro un certo tipo di calcio quando non eravamo pronti. Quando l'ho capito ho provato qualcosa di diverso, la strada è questa. Non giochiamo col catenaccio ma facendo fase di possesso e non possesso, continuiamo su questa strada qua. Se Allan è più play o più interno? E' una mezzala, può fare il vertice basso, quando andiamo alla ricerca delle 5 posizioni in fase d'attacco può migliorare in questo aspetto. Si sta impegnando molto, il giorno dopo era già finito tutto, il mio rapporto coi giocatori è questo, per loro scalerei una montagna ma devono allenarsi come dico io, non come dicono loro. Preferisco che siano belli quando abbiamo palla e brutti come la morte come me quando dobbiamo difendere".

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>