Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 13
domenica 29 marzo 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
IN PRIMO PIANO
L'EDITORIALE - Antonio Petrazzuolo: "Napoli, vittoria di difesa ma che tristezza falsare il campionato!"
01.03.2020 23:18 di Napoli Magazine

NAPOLI - Bisognava vincere e così è stato. Dopo un inizio timido, con oltre il primo quarto d'ora trascorso alla ricerca delle distanze giuste, il Napoli ha acquisito il predominio del terreno di gioco. Ed è così che, tra un sussulto e l'altro, con Milik sempre con un passo in ritardo verso la stoccata vincente, gli azzurri hanno trovato il gol grazie all'assist al bacio di Insigne, su calcio di punizione, per lo stacco di testa secco e deciso di Kostas Manolas. E' anche vero che c'era un rigore per atterramento di Milik, non sanzionato dal fischietto Mariani, con gli assistenti e i VAR rimasti inspiegabilmente in silenzio. Poi il raddoppio meritato con Di Lorenzo, ben imbeccato dall'ottimo Mertens, subentrato al momento opportuno, e nel finale il gol evitabile (della bandiera, come si diceva una volta) di Edera che tanto ha fatto arrabbiare Gattuso. Sta di fatto che il Napoli ha sempre dato la sensazione di poter fare male agli avversari. Bene il centrocampo con Lobotka su tutti i palloni, come Zielinski. Meno vivace Fabian. Va fatto un plauso a Gattuso: la fase difensiva convince e fa correre pochi rischi. Manolas, oltre al gol, ha preso in mano le redini del reparto arretrato, mostrando carattere ed autorità, grazie anche al sostegno del fido Maksimovic e degli esterni Di Lorenzo e Hysaj. Il tutto senza dimenticare il contributo di Insigne, sempre nel vivo del gioco, e di Politano, il cui sinistro a rientrare dalla fascia destra ha creato qualche imbarazzo alla difesa piemontese. In un clima da Coronavirus, le risposte sono arrivate. Va bene così, anche se le altre non giocano, nemmeno a porte chiuse, salvo poi farlo in Coppa Italia non si sa in base a quale ragionamento, falsando di fatto la graduatoria in essere. Lo stesso Gattuso lo ha sottolineato nel post gara: giocare oggi o a maggio non è per niente la stessa cosa! Che tristezza...
 
 
 
 
Antonio Petrazzuolo
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>