Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 22
lunedì 25 maggio 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
IN PRIMO PIANO
MERCATO - Cammaroto svela a "NM": "Napoli, occhi su Robin Gosens! Dries Mertens in bilico, si valuta Azmoun, la Juventus è vigile su Arek Milik"
15.05.2020 20:30 di Napoli Magazine

NAPOLI - In casa Napoli si guarda al dopo Ghoulam e in attesa di capire a quali condizioni separarsi dall'algerino, si valutano diversi profili per la fascia sinistra. Gattuso e Giuntoli si confrontano su alcuni nomi. Da scartare varie ipotesi fantasiose circolate in queste settimane, terzini sponsorizzati da agenti e intermediari ma non trattati dal Napoli. Il primo nome sul quale e' pronto a muoversi il Napoli e' Gosens dell'Atalanta, esterno già trattato nelle ultime due sessioni di mercato. Il club partenopeo fara' un tentativo importante sul tedesco, profilo che piace a tutto lo staff tecnico. L'Atalanta probabilmente rifarà la Champions, il rinnovo cambia le cifre dell'affare ma il giocatore non ha chiuso le porte al trasferimento. Gosens aveva dato segnali positivi già lo scorso gennaio, c'e' il gradimento del tedesco per la piazza di Napoli. L'Atalanta valuta Gosens non meno di 25 milioni ma la crisi può calmierare il prezzo e favorire il Napoli, pronto a mettere sul tavolo 15 milioni e una contropartita tecnica.
 

Su Milik si allunga l'ombra della Juventus: se il polacco parte arriverà una punta importante che avrà Petagna come vice. Gattuso, Giuntoli e Adl concordano nel considerare l'acquisto di un bomber una priorità di mercato. Se la Juve e altre pretendenti vorranno prendere Milik dovranno pagarlo non meno di 45 milioni. Al Napoli non interessano le varie contropartite bianconere di cui si parla.
 

Capitolo Mertens: il belga si allontana da Napoli. Lo avevamo detto in tempi non sospetti che il rinnovo non era cosa fatta. I contratti non si fanno a pranzo in un locale alla vista di tutti. E' sfida Inter e Chelsea per "Ciro", nerazzurri in vantaggio. Adl ha fatto la sua proposta ma al momento le pretese del giocatore non si incontrano con i parametri economici e i piani tecnici del club. Non c'è intesa sulle cifre (distanza di 1 oltre milione tra le parti) e sulla durata (offerti 2 anni, chiesti 3). Legittime le aspettative di Mertens di un ultimo contratto importante ma il Napoli si sta comportando in modo corretto e non può svenarsi per un calciatore di 33 anni. C'è da smentire una voce: le multe non c'entrano niente con questa trattativa e non e' vero che l'eventuale rottura sarebbe da ricondurre a divergenze con Adl su questa vicenda. Se Mertens fa un passo indietro sulle sue richieste e decide di far prevalere il forte legame, suo e della compagna, con Napoli e i napoletani, allora il rinnovo si fa in 10 minuti; se invece sarà solo una questione economica sarà divorzio senza rancori. Scenario ancora aperto, ma il tira e molla si avvia al dentro o fuori. Al momento prevale la prospettiva dell'addio. Le percentuali: 50% Inter, 30% Chelsea, 20% Napoli.
 

Futuro in bilico per Mertens e, non a caso, il Napoli corteggia Azmoun, profilo molto interessante e calciatore che ha già espresso il suo gradimento alla destinazione azzurra. L'iraniano e' una scommessa e può imporsi in Italia. L'ingaggio non sarebbe un problema. Ad oggi due aspetti frenano l'operazione. Lo Zenit spara alto e pretende 30 milioni, il Napoli valuta il cartellino la metà. Altro aspetto non secondario, gli azzurri inserirebbero l'iraniano in organico senza la certezza, almeno inizialmente di un posto da titolare, premessa che provoca qualche mal di pancia nell'entourage. Anche da qui nascono voci e tentativi di spingere il giocatore a rimanere in Russia o comunque a non accettare la corte dei partenopei.

 

 

Emanuele Cammaroto

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>