Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 42
giovedì 17 ottobre 2019, ore
IN PRIMO PIANO
PRESS CONFERENCE - Ancelotti: "Spogliatoi? Bisognava risolvere prima, Llorente? Vediamo, Milik e Insigne hanno lavorato bene, Mertens e Callejon importanti"
13.09.2019 13:01 di Napoli Magazine

CASTEL VOLTURNO (CE) - Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato in conferenza stampa a Castel Volturno, alla vigilia di Napoli-Sampdoria. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".

 

 

- Il suo tweet sugli spogliatoi del San Paolo ha fatto notizia...

 

 

"I lavori stanno procedendo celermente, speriamo sia tutto a posto. La mia è stata un'esternazione fatta col cuore. Al Napoli spettano gli arredi, dovevano essere consegnati gli spogliatoi il 31 agosto. Al 10 settembre non c'era stata ancora la consegna, ecco perche' ho manifestato la mia amarezza. Lo stadio è stato rimodernato. La città di Napoli merita uno stadio all'altezza della situazione. Sono certo che avremo uno spogliatoio nuovo, si poteva risolvere prima. Arredare 500 mq in uno-due giorni non è facile. Chi giocherà si spoglierà bene".

 

 

- Farà del turnover in vista del Liverpool?

 

 

"Le condizioni dei Nazionali sono buone. Sia Milik che Insigne hanno iniziato a lavorare con la squadra. I problemi avuti sono completamente dimenticati, deciderò io se renderli disponibili o no. Saranno a disposizione per queste partite. Lozano è arrivato ieri sera, ma non ha avuto particolari problemi. Inizia un ciclo di partite importanti. Non abbiamo pensato al Liverpool, ma alla Sampdoria. Con chi è rimasto abbiamo lavorato sugli errori commessi. In questo ciclo 4 delle 5 gare saranno in casa. Ci saranno delle rotazioni. Per me è indispensabile utilizzare tutti i giocatori della rosa. La qualità della rosa mi permette di farlo".

 

 

- Le prossime 4 gare di campionato sono abbordabili sulla carta...

 

 

"Tutte le partite sono un rischio, dobbiamo ricordare che abbiamo fatto male in fase difensiva ma molto bene in zona offensiva. Sui calci piazzati abbiamo fatto bene, nell'attacco e nel contrattacco. Teniamo quest'aspetto in considerazione. La fase difensiva non è un problema individuale, ma riguarda sempre il gioco di squadra".

 

 

- Llorente ha detto che non ha i 90 minuti nelle gambe: titolare o cambio in corsa?

 

 

"Llorente ha dimostrato grande professionalità e serietà. Io potrei giocare 90 minuti? Se devo stare fermo in mezzo al campo sì. Dipende da quello che un allenatore chiede ad un giocatore. Una volta dissi a un giocatre che non giocava perche' non ero convinto del suo rendimento, lui rispose che se si trattava di fare gol era pronto. Non vi meravigliate se Llorente dovesse giocare dall'inizio, magari non resterà in campo 90 minuti".

 

 

- Koulibaly parla di scudetto, Llorente dice che la pressione è degli altri...

 

 

"Mi fa piacere che i ragazzi abbiano la giusta mentalità. Soprattutto i calciatori con maggiore esperienza possono aiutare i più giovani".

 

 

- Come sta Milik?

 

 

"Il problema al retto addominale è sparito. Ha avuto un infortunio che gli ha permesso di lavorare fisicamente. Parlerò con lui, ma è probabilmente recuperato".

 

 

- Koulibaly ha ritrovato condizione fisica?

 

 

"Sta bene, ha lavorato con noi".

 

 

- Inter favorita rispetto al Napoli?

 

 

"L'Inter ha fatto una campagna acquisti importante, è arrivato Conte che ha portato entusiasmo. Anche io considero l'Inter molto forte. E' una pretendente a vincere, ma la favorita resta la Juve. Giusto avere più squadre competitive".

 

 

- Il Napoli è tagliato fuori dalla lotta scudetto?

 

 

"Il Napoli ha sempre lottato e vogliamo farlo sempre di più. Abbiamo la voglia di lottare per vincere e non di arrivare secondi".

 

 

- L'ambiente può essere un'arma in più? Il dato sugli abbonamenti però non decolla...

 

 

"Non saprei dare una risposta. Il Napoli non ha mai fatto grandi abbonamenti, la gente viene di volta in volta. Non sono molto attento ai dati. Se giochiamo un calcio divertente la gente verrà. Con i lavori fatti, lo stadio è diventato più confortevole. A parte gli spogliatoi, che saranno ok. Lo stadio l'ho visto, l'altro giorno ho mandato un mio collaboratore a vederlo".

 

 

- Il razzismo su Lukaku...

 

 

"Mi auguro che tutto questo finisca velocemente. E' razzismo".

 

 

- Da settimane si parla di 4-2-3-1...

 

 

"4-2-3-1 o 4-3-3. Il sistema di gioco è possibile vederlo quando non c'è il possesso palla. Il Napoli non ha mai giocato col 4-2-3-1. A Firenze col 4-5-1 gli ultimi 10 minuti. Abbiamo sempre giocato con il 4-4-2. Puo' darsi che difendo con 5 difensori. Con Milik e Mertens il primo era la punta centrale, con Dries insieme ad altri tre. Non abbiamo mai giocato con soli due attaccanti. Il secondo attaccante puo' affiancarsi in prima linea. Dietro non abbiamo mai difeso con soli 4 difensori. Il 99,9% giocheremo con il 4-4-2. Fabian trequartista in fase difensiva fa pressione sui due centrali".

 

 

- Fabian può giocare ancora trequartista? 

 

 

"Con Fabian trequartista c'è stata troppa distanza tra i centrocampisti. Poco slittamento laterale in fase difensiva, con spazi troppo grandi tra terzino e difensore centrale".

 

 

- Cosa si aspetta da Napoli-Sampdoria? Di Francesco non ha parlato in conferenza...

 

 

"L'inizio non è stato brillante. Ho visto il 4-1 del Sassuolo, con la Samp che per 25 minuti è stata padrona del campo. Avendo cambiato allenatore la squadra sta cercando degli equilibri. Non so se cambieranno modulo. Resta una gara insidiosa".

 

 

- L'ass. Borriello ha detto che il Napoli deve pensare a vincere e non deve prendere 7 gol...

 

 

"Sono d'accordo. Nessuno e' contento nemmeno che gli spogliatoi non siano pronti ad un giorno dalla gara".

 

 

- Teme che si possa pensare troppo al Liverpool?

 

 

"No, l'anno scorso ci abbiamo giocato tre volte. Non abbiamo segreti. Li abbiamo affrontati anche in amichevole. Al Liverpool ci penseremo da dopo la gara".

 

 

- Allan merita riposo?

 

 

"Il miglior allenamento è la partita. Uno più gioca e più trova la condizione. Allan è molto importante per noi. Entrerà nelle rotazioni che voglio fare nelle prossime gare".

 

 

- Ancelotti punta al gioco delle inglesi?

 

 

"No, a me dà fastidio che la squadra prenda 7 gol in due partite. E' stato ribaltato il discorso della mancanza di essere concreti in fase offensiva. Voglio tirare il meglio dai miei giocatori. La mia ambizione è un bel calcio, propositivo. Le caratteristiche dei giocatori sono importanti". 

 

 

- Come mai non ci si concentra sui 7 gol fatti dal Napoli a Fiorentina e Juve? ADL ha detto che vuole proseguire il matrimonio con Mertens e Callejon...

 

 

"Mertens e Callejon sono giocatori importanti e siamo contenti di andare avanti con loro. E' più facile focalizzarsi sulle cose da migliorare, siamo un Paese di critici, io per primo lo so. E' chiaro che prendere 7 gol non fa bene ed è più facile concentrarsi su questi aspetti".

 

 

- Pensa di trasmettere qualche concetto nuovo alla squadra?

 

 

"La motivazione e la determinazione sono importanti per noi".

 

 

Antonio Petrazzuolo

 

 

Napoli Magazine

 

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

 

 

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>