Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 49
sabato 4 dicembre 2021, ore
TUTTI IN RETE
SKY - Napoli, Spalletti: "Turnover contro lo Spartak? Cambierò 3 o 4 calciatori, serve gradualità, Koulibaly e Insigne fondamentali"
29.09.2021 14:22 di Napoli Magazine

NAPOLI - Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport alla vigilia della sfida contro lo Spartak Mosca in Europa League: "Per noi è una competizione importante che ci dà esperienza in un confronto dove si va a prenderci delle cose che migliorano il nostro calcio. Nel nostro girone ci sono squadre di tutto rispetto, conosco benissimo la potenza dello Spartak Mosca nel continente russo. E' una squadra che ha tifosi da tutte le parti. Il dio del calcio punisce sempre quelli che vanno in campo con presunzione, per cui il rispetto è assoluto. Andremo in campo per vincere e sappiamo che sarà difficilissimo, perchè c'è una squadra attrezzata, vogliosa di ribaltare il risultato della partita precedente. Turnover? Cambierò tre o quattro giocatori rispetto alle ultime partite, noi però potremmo cambiarli anche tutti, perchè abbiamo una rosa a disposizione di tutto rispetto e una competizione di questo livello potrebbe comportaredelle complicazioni se non avessimo una rosa così vasta. Cambiandone 11 si vengono a perdere delle conoscenze che già ci sono ed è meglio fare le cose gradualmente. Giocatori dei quali al momento non si può fare a meno per la crescita anche di tutto il progetto? Koulibaly, Insigne e i vari calciatori che sanno riconoscere quello che è il pericolo e lo annusano prima. Se è il momento più bello della mia carriera? Ho passato momenti bellissimi da tutte le parti. Abbiamo fatto partite di livello in tutte le squadre in cui sono stato, ci sono stati confronti top contro squadre blasonate in Europa. Ho la fortuna di avere a disposizione una squadra di bravi ragazzi e allora diventa più facile lo svolgimento del mio lavoro. Se non attaccano il Napoli e i miei calciatori sono normale, se attaccano il Napoli, Napoli e i miei calciatori, divento un pochettino più fastidioso. La critica costruttiva ci può essere sempre, quando non è mirata a far male, poi le chiacchere su di me sono sempre un piacere perchè ci trovo sempre degli spunti da prendere, per cui vanno bene".

ULTIMISSIME TUTTI IN RETE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>