Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 49
domenica 4 dicembre 2022, ore
VIDEO
VIDEO SSCN - Luciano Spalletti a Petrazzuolo: "Il mio futuro qui? Di anno in anno, Simeone? Facile allenarlo, e su chi polemizza va fatto un chiaro distinguo..."
15.10.2022 18:58 di Napoli Magazine

CASTEL VOLTURNO (CE) - Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha risposto in conferenza stampa alla domanda di Antonio Petrazzuolo, direttore di "Napoli Magazine", alla vigilia della sfida casalinga contro il Bologna:

 

- Come si pone dinanzi ai tanti dubbi e considerazioni che fanno anche tanti opinionisti che sembrano non conoscere la storia di Luciano Spalletti che ha creato un Napoli nuovo formato su giovani che stanno dando grande soddisfazione, le chiedo ad esempio di Simeone che è uno che magari nelle ultime non ha giocato tantissimo però è sempre col sorriso sulle labbra e quant'è la voglia di Spalletti di continuare a costruire questo bel giocattolo anche nei prossimi anni?

 

"Quello che non dovete fare è confusione tra il mio carattere e il mio atteggiamento. Il mio carattere dipende da me, il mio atteggiamento dipende da te. Tu vieni con un atteggiamento e vedrai che poi ritrovi quell'atteggiamento, ma il mio carattere è un altro. Per cui, continuano a dire che tanto fa casino, tanto per dire questo brodino riscaldato che viene da quelle due situazioni che io ho messo a posto, non le ho determinate. Il mio carattere è normalissimo, dove io mi trovo a mio agio perfettamente! Se lo si trova scomodo... però l'atteggiamento è una cosa diversa, dipende da quello che mi dici, da quello che mi fai, ma non sono in quella maniera lì, è una risposta in base a quello che ricevo. Su Simeone, un grande dispiacere che ho avuto nell'ultima partita è stato quello di non farlo giocare perchè lo meritava per quello che ha fatto, per il contributo che ci ha dato, per l'entusiasmo che mette, il giorno dopo a vederlo allenare è uno spettacolo, diventa facile per me fare l'allenatore se si ha a che fare con delle persone che hanno questa testa qui e questa mentalità, questa disponibilità qui e secondo me si vincono anche più partite con quella mentalità lì. Restare a lungo? Si valuta un anno per volta perchè è corretto così e poi ora perchè si è vinto due partite, da vedere le altre...".

 

ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>