Calcio
SERIE B - Reggina, Inzaghi: "Non possiamo avere rimpianti, meritavamo la semifinale"
26.05.2023 23:47 di Napoli Magazine

Filippo Inzaghi, allenatore della Reggina, ha parlato a Sky Sport dopo il match di playoff di Serie B perso contro il Sudtirol e la conseguente eliminazione: "Non possiamo avere rimpianti, avremmo meritato di giocare la semifinale e questo è il nostro rammarico più grande, anche per i nostri tifosi, ma purtroppo al primo tiro abbiamo subito gol. Cosa che spesso ci è accaduta nell'ultimo periodo. Comunque, onore al SudTirol. E al di là di tutto, i ragazzi hanno fatto la partita che volevo, e ora ripartiremo ancora più forti. Futuro? Ho ancora un contratto, ma ci incontreremo con la società e valuteremo il progetto, le idee, il da farsi. È stata comunque per me un'annata positiva, mi ha fatto crescere, è stato davvero un anno incredibile".

 

Nota conclusiva, sull'Inter di suo fratello Simone Inzaghi, che a breve giocherà la finale di Champions League: "Quel che penso di Simone l'ho sempre detto, anche quando lo criticavano. È il migliore allenatore d'Europa, è una persona seria oltre che un grande allenatore, e quelli come lui devono essere premiati: quello che ha se lo è meritato".

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
SERIE B - Reggina, Inzaghi: "Non possiamo avere rimpianti, meritavamo la semifinale"

di Napoli Magazine

26/05/2024 - 23:47

Filippo Inzaghi, allenatore della Reggina, ha parlato a Sky Sport dopo il match di playoff di Serie B perso contro il Sudtirol e la conseguente eliminazione: "Non possiamo avere rimpianti, avremmo meritato di giocare la semifinale e questo è il nostro rammarico più grande, anche per i nostri tifosi, ma purtroppo al primo tiro abbiamo subito gol. Cosa che spesso ci è accaduta nell'ultimo periodo. Comunque, onore al SudTirol. E al di là di tutto, i ragazzi hanno fatto la partita che volevo, e ora ripartiremo ancora più forti. Futuro? Ho ancora un contratto, ma ci incontreremo con la società e valuteremo il progetto, le idee, il da farsi. È stata comunque per me un'annata positiva, mi ha fatto crescere, è stato davvero un anno incredibile".

 

Nota conclusiva, sull'Inter di suo fratello Simone Inzaghi, che a breve giocherà la finale di Champions League: "Quel che penso di Simone l'ho sempre detto, anche quando lo criticavano. È il migliore allenatore d'Europa, è una persona seria oltre che un grande allenatore, e quelli come lui devono essere premiati: quello che ha se lo è meritato".