Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 42
sabato 16 ottobre 2021, ore
CULTURA & GOSSIP
RADIO STUDIO EMME CLASSIC - Al via la prima radio digitale dell'emittente storica napoletana
25.09.2021 12:44 di Napoli Magazine

Un nuovo arrivo nella bella famiglia di Radio Studio Emme, è nata CLASSIC, la prima radio digitale del gruppo della storica emittente di Corso Novara, 80. Un progetto voluto fortemente dall’editrice Susy Viscardi da sempre appassionata della musica napoletana in modo particolare del repertorio classico, coadiuvata, come sempre, dalla sorella e co-editrice Annamaria. Un’iniziativa che, a pochi giorni dal suo debutto ufficiale, sta già riscontrando un grandissimo successo tra gli appassionati delle nostre tradizioni e gli addetti ai lavori. Classic è la radio per i tantissimi napoletani sparsi nel mondo, un’idea ambiziosa, la cui realizzazione è stata confezionata dallo station manager Cristian Gambardella che da subito ha creduto e spostato il progetto ambizioso di Susy Viscardi, con la coordinazione tecnica di Joe Cerbone. Una radio classica nei suoi contenuti estrapolati dal repertorio classico e popolare partenopeo, ma moderna nella sua struttura perché nasce su piattaforma digitale, può essere ascolta scaricando l’app, in streaming su www.radiostudioemme.it e presto potrà essere sentita anche su dab+ e tv. “Dopo tanti anni di militanza radiofonica sentivo l’esigenza di dare vita ad un nuovo progetto, senza perdere di vista la nostra principale missione, che è quella della musica napoletana. Da tempo la nostra rete ammiraglia dedica una fascia oraria alla musica classica (ogni mattina dalle ore 06,00 alle ore 09,00), il pubblico di continuo ci ha chiesto di allargare questo segmento, ma non sempre è stato possibile perché siamo una forte realtà moderna e commerciale, allora ho pensato di far nascere una sorellina sul web, sono orgogliosa e fiera di questo gioiello digitale che ha visto la luce da poco, ma che già sta registrando notevoli ascolti e interesse da parte di pubblicisti” – ha dichiarato Susy Viscardi.. “In un momento storico, in cui le attività chiudono e fanno fatica ad andare avanti, io e mi sorella abbiamo voluto rilanciare il settore musicale con un progetto che sta assorbendo tutte le nostre energie, ma siamo contente e ripagate dal riscontro del pubblico, sono certa che anche questa volta abbiamo fatto da apripista a tutti i nostri amici competitor che proveranno a realizzare idee similari, anche questo è motivo di orgoglio. Quando loro avranno messo le basi noi saremo già partiti con altre sorprese digitali, ovvero Radio Studio Emme Rap dedicato esclusivamente alla scena rap e trap napoletana” – ha sottolineato Annamaria Viscardi. “Vogliamo essere un punto di riferimento per i napoletani nel mondo, che, attraverso la nostra radio, possono sentirsi a casa anche a chilometri di distanza, tuttavia voglio arrivare anche a chi non è napoletano inteso come appartenenza geografica, ma che ama la nostra cultura, ormai essere napoletano è un mood, si può essere napoletani anche con il pensiero, la testa, l’atteggiamento, insomma essere napoletano è meraviglio, è uno stile di vita!” – ha concluso Cristian Gambardella. La programmazione musicale è ricca di contenuti e di artisti intramontabili come Renato Carosone, Aurelio Fierro, Sergio Bruni, Maria Paris, Angela Luce, Mirna Doris, Roberto Murolo, Mario Abbate, Mario Merola, Mario Da Vinci, Giulietta Sacco e tanti altri, ma si potranno ascoltare anche artisti contemporanei che, nel corso degli anni, hanno rivisitato i grandi classici napoletani, ad esempio Elvis Presley che canta Santa Lucia Luntana, Franco Battiato con Era de maggio e Renato Zero con Tu si na cosa grande. Inoltre ci sarà la possibilità di sentire lo stesso classico in diverse versioni, ad esempio 'O paese d'o sole nella versione di Bruno Venturini, in cui si potrà rivivere il suono e la puntina del vinile e in quella new di Maria Nazionale, e ancora la versione di Maruzzella di Renzo Arbore e quella francese di Annalisa Martinisi. La radio al momento è 100% musica, ma prossimamente ci saranno degli inserti sulle eccellenze napoletane, sugli usi e le tradizioni della nostra bella terra, in più si stanno chiudendo degli importanti accordi con i teatri napoletani, la redazione giornalistica, curata dal direttore Antonio D’Addio, responsabile della comunicazione della radio, è già all’opera per realizzare dei servizi sempre attuali e interessanti.

ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>