Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 8
lunedì 17 febbraio 2020, ore
IN PRIMO PIANO
KISS KISS - Formisano: "Previste tariffe speciali contro l'Inter per gli abbonati e non solo, sulle multe e l'accesso di megafoni e striscioni allo stadio se ne occupa la Questura, già decisa la nuova maglia, sulle balaustre..."
13.02.2020 14:31 di Napoli Magazine

NAPOLI - Alessandro Formisano, Head of Operations della SSC Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Prolungamento dell'accordo con Kappa, sponsor tecnico del Napoli, se si studia già la maglia dell'anno prossimo? Lo facciamo a 4 mani, la maglia per il '20-'21 è già stata disegnata, decisa, nelle varie declinazioni di colori. I tempi lo richiedono, l'obiettivo è quello di presentarla nel periodo del ritiro a Dimaro e bisogna dare tempo alle fabbriche di produrle e spedirle. La maglia è un'espressione della squadra, della società, dell'amore della città. La maglia District in riferimento ai quartieri della città è stata pensata per avere una peculiarità, il disegno è fatto sulla base della topografia della città, lo slogan è: una città, trenta quartieri ed un grande amore. Balaustre al San Paolo che riducono la visuale? Voglio appunto fare chiarezza su questo aspetto. Intanto non siamo noi come Calcio Napoli ad effettuare questi lavori che sono stati fatti dal Comune di Napoli. Quindi è chiaro ed evidente che non ne siamo responsabili. Nei giorni scorsi alcuni tifosi hanno chiesto lo spostamento delle balaustre e noi nel giro di poco tempo lo abbiamo effettuato. Però, ciò che ci preme è soprattutto rassicurare i tifosi. Effettivamente in alcuni punti dello stadio c’è stato un cambio della visibilità, questo non riguarda le Curve che hanno una ottica più distante, bensì potrebbero verificarsi difficoltà di visibilità in ordine ad alcun posti dei Distinti e della Tribuna Posillipo". "Nel confronto che abbiamo avuto nelle scorse ore sia con i vertici dell’amministrazione che con i tecnici è stata individuata una soluzione che, come ci è stato detto, sarà messa in atto prima della gara contro il Barcellona. E quindi non sarà necessario richiedere il cambio di posto di alcuno spettatore. Comunque personalmente, tempo una settimana, comunicherò attraverso questa finestra radiofonica che sia tutto risolto. E ove mai non fosse risolta la questione visibilità in qualche settore, provvederemo a comunicare la procedura per avere l’eventuale cambio di posto. Come sempre, quindi, c’è massima attenzione da parte del Napoli verso le esigenze dei nostri tifosi. L'Ordine pubblico? Non è compito del Napoli, la partita contro il Barcellona è un'opportunità per la città. In città ad esempio, in tale occasione, arriva il doppio dei mezzi televisivi, l'impatto sulla città è importante. Si fa spesso confusione su quelli che sono i ruoli. Riguardo il regolamento dello stadio, iI Napoli non fa altro che applicare la legge. L'applicazione del regolamento compete solo ai titolari dell'ordine pubblico, ovvero la Questura di Napoli. Le dinamiche per cui accedono o meno allo stadio megafoni o striscioni, non sono governate e decise dal Napoli, è esclusivamente la Questura a governarlo. Se qualcuno ritiene che la Società Sportiva abbia un ruolo attivo, si sbaglia di grosso, ognuno ha i suoi ruoli. Prezzi di Napoli-Inter, gara di ritorno delle semifinali di Coppa Italia? Sono in via di ufficializzazione, per le Curve gli abbonati compreranno il biglietto a 5 euro, per coloro che assisteranno alla partita in casa col Torino pagheranno le Curve 6/7 euro. Sono prezzi molto calmierati, in Curva la media molto bassa, circa 26 euro. Questa è una forma di premio per i tifosi consueti, riservata agli abbonati e a coloro che non lo sono ma è sufficiente che comprino il biglietto della gara casalinga più vicina a quella di Coppa con l'Inter per avere il biglietto a prezzi stracciati. Coprire il terzo anello con pannelli azzurri? E' un'idea, le bandiere delle universiadi erano bellissime decorazioni, qualche manina cattiva poi forse ha cominciato a tirarle via, ma è una delle cose che pensiamo spesso, i lavori per lo stadio sono sempre in itinere, ci stiamo dedicando alla parte che non si vede al pubblico ma riguarda l'accoglienza della squadra avversaria. Direzione del marketing per migliorare brand del Napoli? C'è una cosa molto forte che farà piacere a tutti, dimostra come il Napoli ha una responsabilità territoriale molto forte, la settimana prossima sarà l'occasione per parlarne. Se è possibile introdurre una differenza prezzi tra anello superiore e inferiore di Curve e Distinti? Al momento la struttura non presenta sistemi che consentano di evitare gli scavalcamenti, abbiamo notato in passato che vendere a un prezzo più basso nel settore inferiore portava qualcuno a voler scavalcare in quello superiore. Lo stadio va solo messo a punto in certi elementi. Non è che non ci abbiamo pensato ma spesso c 'è un elenco di priorità che se non sono fatte nell'immediato c'è una logica. Se ci saranno amichevoli estive al San Paolo? Penso di sì, poi in questo governa la scelta che fa l'allenatore di chiedere date e luoghi. Negli ultimi anni ci sono state limitazioni legate all'impianto, a parte i concerti non dovrebbe esserci nulla, quindi potrebbero essrci amichevoli al San Paolo".

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>