Anno XXI n° 9
lunedì 26 febbraio 2024, ore
LO SCRIGNO
LO SCRIGNO - "Killers of the Flower Moon", avidità, violenza, sopraffazione e resilienza nel capolavoro di Martin Scorsese
28.10.2023 23:55 di Napoli Magazine

NAPOLI - In un'epoca in cui si corre veloci, abituati ad accedere a valanghe di contenuti multimediali e ad usufruirne con una frenetica ingordigia fatta di "mordi e fuggi", distratti da una enorme mole di input provenienti dal web ed abituati a mettere in pausa all'occorrenza film, serie tv, sketch di ogni genere per dedicarsi ad altro per poi riprenderne la visione a proprio piacimento, appare coraggiosa la scelta del regista Martin Scorsese di offrire al pubblico una pellicola della durata di 3 ore e 26 minuti. E' una mossa che ha in sé qualcosa di rivoluzionario e di audace ed è indice di un progetto consapevole dello spessore dell'opera cinematografica prodotta, che necessita di un suo ritmo diluito e fluttuante come in una bolla in cui è racchiuso un microcosmo a cui prestare la totale attenzione estraniandosi dal mondo esterno. Vedere al cinema "Killers of the Flower Moon" è una esperienza immersiva in una narrazione talmente accurata e suggestiva che il tempo scivola via lungo gli intrecci della trama, tra le pieghe espressive dei volti degli straordinari attori protagonisti quali Robert De Niro, Leonardo DiCaprio e Lily Gladstone e si assapora appieno l'arte del cinema espressa in un lavoro di altissima qualità. La storia si ispira ad alcuni terribili fatti avvenuti negli anni '20 del Novecento e riguardanti i nativi di Osage in Oklahoma, arricchitisi dopo la scoperta di giacimenti di petrolio nelle loro terre e vittime di soprusi, violenze, omicidi ed attentati da parte dei bianchi. L'avidità e la bramosia di denaro, l'agire sfrontatamente per il proprio tornaconto personale, la disperazione e il dolore dei sopravvissuti, gli intrighi e la grondante cattiveria di chi agisce con spregiudicata sopraffazione sono le direttrici di un racconto a tinte fosche che si dipana tra dramma e humor nero come il petrolio che sgorga dalla ricca terra lasciando scie di sangue e misfatti commessi da uomini senza scrupoli, mentre rifulgono la resilienza e la dignità di una comunità che seppur oppressa non si arrende e rivendica la sua identità. Capolavoro.

 

KILLER OF THE FLOWER MOON

 

GENERE: Drammatico

 

ANNO: 2023


 
REGIA: Martin Scorsese


 
ATTORI: Leonardo DiCaprio, Robert De Niro, Lily Gladstone, Jesse Plemons, Tantoo Cardinal, Cara Jade Myers, Janae Collins, Jillian Dion, William Belleau, Jason Isbell, Louis Cancelmi, Scott Shepherd, Sturgill Simpson, Gary Basaraba, Michael Abbott Jr., David Born, Brendan Fraser, Larry Sellers, Ty Mitchell

 

PAESE: USA


 
DURATA: 206 min

 


DISTRIBUZIONE: 01 Distribution

 


SCENEGGIATURA: Eric Roth, Martin Scorsese

 


FOTOGRAFIA: Rodrigo Prieto

 


MONTAGGIO: Thelma Schoonmaker

 


MUSICHE: Robbie Robertson

 


PRODUZIONE:  Apple Studios, Imperative Entertainment, Sikelia Productions, Appian Way

 

 

TRAILER

 

 

 

 

Rosa Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Recensioni sul Cinema nella rubrica "Lo Scrigno" curata dalla giornalista Rosa Petrazzuolo, vicedirettrice di NapoliMagazine.Com 

ULTIMISSIME LO SCRIGNO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>