Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 29
giovedì 16 luglio 2020, ore
M' 'O VVECO IO
SHOW TIME - Gino Rivieccio su "NM": "La "Tommaso Dance" fa proseliti!"
26.10.2019 23:35 di Napoli Magazine

NAPOLI - Dunque la Tommaso Dance esibita da Dries dopo il gol a Strasburgo, sta facendo già proseliti. Sono molte le imitazioni viste a poche ore dalla trionfale vittoria in terra austriaca. Stamattina il garagista dopo essere riuscito a spostare sei utilitarie e un Suv per farlo uscire, al cliente che metteva in dubbio la sua abilità di manovra in un piccolo spazio, ha mostrato la Tommaso Dance con tanto di lingua da fuori. Alla caffetteria del Vomero il barista ha imitato le movenze di Mertens dell’altra sera dopo aver fatto sei caffè di fila. Stessa scena a piazza Garibaldi dove un cinquantenne dalla faccia non proprio intelligente alla vista di una signora molto vistosa ha fatto lo stesso gesto. Che però, essendo stato equivocato, gli è costato due paccheri e un sonoro ”vafanculo” in pieno volto. Lui si è giustificato dicendo: “Signò, ma è comme ha fatto Mertèns“ e lei: “E dincell’ a Mertens che ‘o ffacesse a’ soreta!“. Pare che anche Salvini dopo gli ultimi sondaggi che lo darebbero in pieno recupero stia cominciando a provare il balletto che esibirà a Conte e già si parla di qualche europarlamentare che burlando la Brexit e i danni che ne conseguiranno per la Gran Bretagna, a pranzo abbia fatto lo stesso gesto di Dries a Boris Johnson che pare si faccia lo shampoo con lo Zabov. Lo Zabov mi riporta a Ferrara e Ferrara oltre a essere la città di Sgarbi e degli Estensi è la destinazione azzurra dopo l’exploit di Coppa. Una partita, quella di domenica prossima, che ora acquista tutta un’altra valenza. In 24 ore il clima è cambiato e complice un mercoledì da leoni, lascia ben sperare per la difficile trasferta in terra emiliana. Certo l’altra sera l’abbraccio tra Insigne e Ancelotti con la panchina e un esercito di addetti a fare il cappotto, è stato il segnale inequivocabile che lo spogliatoio è unito e se qualcosa c’è stato non ha lasciato incrinature. Queste vittorie servono anche a risanare gli spogliatoi e comunque a smussare le incomprensioni e i malumori. Domenica vedrete che a Ferrara scenderà in campo un altro Napoli, non quello di Torino e nemmeno di Genk, ma una squadra che ha ritrovato fiducia in sé stessa e nell’allenatore. Una squadra consapevole che ora la cosa si fa seria. Certo vanno approfonditi ancora gli appannamenti di Kalidou che paga lo scotto della Coppa d’Africa (spero non l’assenza di Albiol) e la indecifrabilità di Lozano al quale voglio dare qualche chance. Ma non troppe perché al di là dei moduli i giocatori si vedono da come stanno in campo e da come saltano l’avversario. Fino ad oggi questo non è ancora avvenuto. Mi auguro dipenda solo da un problema di ambientamento e non da altri fattori.  Altrimenti ci sarebbe seriamente da preoccuparsi perchè 42 milioni non sono pochi. Non mi piacerebbe vedere i dirigenti del Psv Eindovhen che mandano gli auguri di Natale a De Laurentiis e Ancelotti imitando la dance di Dries Mertens e Tommaso Starace…

 

 

Gino Rivieccio

 

Napoli Magazine
 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

Loading...
ULTIMISSIME M' 'O VVECO IO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>